Sonymusic-Centurymedia

HAUNTED, THE

 

HAUNTED, THE

 

Sono nati dalle ceneri di un epico gruppo death metal svedese chiamato “At The Gates”, i The Haunted esordirono nel lontano 1998 con un album omonimo pieno di significati e ottime premesse.

In realtà già allora si parlò di supergruppo,visto che la neonata formazione annoverava anche elementi provenienti da bands come Witchery e Face Down. La scena metalcore scandinava è sempre stata prolifica di bands di spessore, ma i The Haunted rappresentano uno dei picchji più alti toccati nell’evoluzione del metal moderno. Come impostazione vengono dal death ed in quel primo disco si avvertono ancora le influenze della scuola di Goteborg, ma col tempo piuttosto rapidamente si sono spostati su altri terreni coniugando il metal core con i dettami più tradizionali del thrash per una miscela esplosiva che è stata raggiunta attraverso una crescita esponenziale costante. “The Haunted Made Me Do It “del 2003, “One Kill Wonder” uscito tre anni più tardi e poi ancora “Revolver” del 2004, sino ad arrivare all’album che viene considerato il disco della maturazione per la band di Anders Bjorler, “The Dead Eye “pubblicato nel 2006. Questo è l’album col quale i The Haunted prendono e danno consapevolezza di un percorso preciso di crescita e maturazione che li ha portati ad occupare una posizione di prestigio nel panorama metal internazionale. Se ne accorgono anche gli Slayer, visto che Tom Araya nel 2009 li vuole al suo fianco per in tour europeo, proprio mentre la band pubblica in sequenza ravvicinata” Versus” nel 2008 e “Warning Shots “che contiene anche diversi demos e rarità della band.”Road Kill” uscito nel 2010 è un live album che in qualche modo santifica tutto il cammino dei The Haunted e li presenta in quella che possiamo definire la loro espressione migliore, quella on stage. “Unseen” del 2011 e soprattutto “Exit Wounds “uscito due anni fa confermano la sensazione che questa sia una delle bands più potenti, continue e longeve a questo punto in circolazione e che la loro evoluzione musicale sia in continuo fermento.